172 // Migritude di Shailja Patel a Venezia

Riceviamo e condividiamo una segnalazione.

“Sabato 10 novembre, ore 18,00 Conversazione con l’Autore: Migritude di Shailja Patel

Shailja Patel nasce in Kenia da una famiglia di origine indiana.
Trascorre l’adolescenza nel paese africano e conosce il significato della globalizzazione sul continente che poi sarà la base tematica della sua opera.
Si trasferisce in Gran Bretagna e quindi negli Stati Uniti, dove dà inizio alla sua attività poetica nei poetry slam, un’originale fusione di poesia, teatro e reportage storico che apre al lirismo il mondo della politica.
Nel 2008, esce l’edizione bilingue Migritude I: When Saris Speak che ottiene un grande successo di critica e di pubblico, viene distribuito su scala internazionale e diventa testo di molte scuole. Nel 2009 entra nella cinquina finale del Premio Camaiore. Il tema centrale è la “migritudine”, che caratterizza la vita delle popolazioni del Sud del mondo. Definita Poesia in movimento, è pensata per la recitazione-rappresentazione, con l’apporto delle tonalità vocali e dei movimenti del corpo della poetessa.
Shailja Patel è considerata tra le 50 intellettuali più influenti d’Africa.

Presentazione di Anna Lombardo Geymonat, Marta Matteini e Pina Piccolo”.