14 // Il saluto dell’ignoto parolaio / The bye of the unknown windbag

[ITA] A metà. Un sentire rappreso. L’Eletta, all’ora dei vespri, Alloro alla Kalsa. Un confratello acceso da stop d’automobile. Una bimba curva e nascosta ride in cella dietro a un cassonetto. Questa città mi… Continua a leggere

13 // The tolling of the stone / Il rintocco della pietra

[ITA] Maschere puniche i passanti sguscio ricordi senza calia. Stratigrafie alle quali appartengo il tempo qui è il rintocco della pietra. Cammino, ero uno cammino, nemmeno centomila. Increspo un sorriso. Dipano gomitoli e… Continua a leggere

12 // Loosing their skin // Perdono pelle

[ITA] Perdono pelle si sfoliano in lebbra si sfaldano le ossa di tufo. Leccati da secoli e gatti indorati dal sole benigno in chiaroscuro, composti invecchiavano. Adesso dal collo di dama crolla, slacciato,… Continua a leggere

11 // La smania di Vincenzo Consolo

Noi proviamo la stessa voglia smaniosa, la stessa necessità irriducibile, lo stesso tocco d’addio reiterato e reciproco. Omaggio a uno dei forse maggiori scrittori del Novecento italiano. “Io non so che voglia sia… Continua a leggere

10 // Extract 3 // Tyndaris

[ENG version] Tyndaris When he realized how much leniency was necessary to direct one’s glance on the island and at the same time which freshness was demanded to take the reins of years… Continua a leggere

9 // Extract 1 // Primo estratto

[ENG version] After she remained alone the hours and the islands, empty horizon the haze of the next wind only difference between a day and another. It was vain to recall from memory every… Continua a leggere

8 // A dedication // Una dedica

[ENG version] Tenderly you will arrive to your hundred years of dried and peaceful smiles forgotten stories and nursery rhymes but with your always-careful look, and in the wardrobe dreams hanging down from… Continua a leggere

7 // Ringraziamenti

(In foto: dittici dal capitolo “Ionica” e installazioni) Il nostro più sincero ringraziamento a tutte le persone che hanno partecipato alla prima tappa della mostra “Peripli. Topografia di uno smarrimento”. BILANCIO DELLA MOSTRA… Continua a leggere

6 // Ferdinandea, l’isola del miraggio

In un’afosa giornata di luglio del 1831, a largo della costa di Sciacca, nel Canale di Sicilia, iniziarono a verificarsi strani fenomeni: pesci morti, pescatori svenuti, scosse di terremoto e pietra pomice che… Continua a leggere

5 // Il Mondo perduto di De Seta

Nel suo grande cinema d’avanguardia, intriso di poesia e scevro di retorica, Vittorio De Seta ha raccolto testimonianze uniche. Stretto di Messina, 1954, sentimento di dissolvenza. Questo film racconta la pesca del pesce… Continua a leggere

4 // Cento Sicilie, un ritratto

“Dicono gli atlanti che la Sicilia è un’isola e sarà vero, gli atlanti sono libri d’onore. Si avrebbe però voglia di dubitarne, quando si pensa che al concetto d’isola corrisponde solitamente un grumo… Continua a leggere

3 // Colapesce

Poche belle storie hanno avuto la fortuna di Nicola “u pisci”, Colapesce, narrata per secoli di nonno in nipote e da menestrelli di ogni epoca. Sicilia medievale, tra le profondità dello Stretto di… Continua a leggere

2 // Lampedusa, October 3rd, 2013

[ENG version] If only it were refulgent bronze statue like that man dancing and young everything that is now found in this stretch of blinding sea. Se solo fosse statua di fulgido bronzo… Continua a leggere

1 // Dal Periplo di Annone il Navigatore

“[…] Nel golfo si trovava un’ampia isola e sull’isola una laguna che sembrava un mare e nel cuore di questa un’altra isola. Qui, messo piede a terra, non scorgevamo di giorno nient’altro che… Continua a leggere